Cerca nel blog

mercoledì 16 settembre 2015

Gli ingredienti segreti dell'amore a cura di Martina Campisi


Autore: Nicolas Barreau
Titolo: Gli ingredienti segreti dell’amore
Genere: Romanzo
Pagine: 232
Data di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Feltrinelli


Le coincidenze non esistono. Aurélie Bredin ne è sicura. Giovane e attraente chef, gestisce il ristorante di famiglia, Le Temps des Cerises. È in quel piccolo locale con le tovaglie a quadri bianchi e rossi in rue Princesse, a due passi da boulevard Saint-Germain, che il padre della ragazza ha conquistato il cuore della futura moglie grazie al suo famoso Menu d'amour. Ed è sempre lì, circondata dal profumo di cioccolato e cannella, che Aurélie è cresciuta e ha trovato conforto nei momenti difficili. Ora però, dopo una brutta scottatura d'amore, neanche il suo inguaribile ottimismo e l'accogliente tepore della cucina dell'infanzia riescono più a consolarla. Un pomeriggio, più triste che mai, Aurélie si rifugia in una libreria, dove si imbatte in un romanzo intitolato "Il sorriso delle donne". Incuriosita, inizia a leggerlo e scopre un passaggio del libro in cui viene citato proprio il suo ristorante. Grata di quel regalo inatteso, decide di contattare l'autore per ringraziarlo. Ma l'impresa è tutt'altro che facile. Ogni tentativo di conoscere lo scrittore - un misterioso ed elusivo inglese - viene bloccato da André, l'editor della casa editrice francese che ha pubblicato il romanzo. Aurélie non si lascia scoraggiare e, quando finalmente riuscirà nel suo intento, l'incontro sarà molto diverso da ciò che si era aspettata. Più romantico, e nient'affatto casuale.


   Questo romanzo di Nicolas Barreau è ambientato nella romantica Parigi e la protagonista è una giovane donna, Aurèlie, che gestisce il ristorante di famiglia. Dopo una grande delusione d’amore, girovagando tristemente per la città si imbatte in una piccola libreria parigina, scoprendo per caso un libro che la affascina già dal suo titolo: “Il sorriso delle donne” di Robert Miller. Pian piano avanzando nella lettura si accorge che il ristorante di cui si parla è proprio il suo e che ci sono diversi riferimenti alla sua persona, così Aurèlie si mette alla ricerca dell’autore che con il suo romanzo le ha salvato la vita. Ogni tentativo di contattare l’autore però risulta vano e ostacolato da Andrè, l’editor della casa editrice francese che ha pubblicato il romanzo. Con perseveranza riuscirà a mettersi in contatto con lui ma l’incontro sarà molto diverso rispetto sue aspettative. Aurèlie è piacevolmente descritta nei minimi particolari che riguardano non solo la presenza fisica ma soprattutto la sua personalità, è una donna solare e gioiosa, sfigata in amore ma con tanti sogni, interessi e piccole stramberie che la rendono unica. Lei non crede alle coincidenze, non ama leggere e non poteva essere un caso che quel libro arrivasse proprio nelle sue mani. E’ un romanzo leggero ma appassionante nella sua semplicità e fluidità e che mi ha regalato momenti di spensieratezza. Inoltre la città di Parigi è ben descritta in tutta la sua bellezza, nei colori e nei suoi profumi tipici. Chi c’è già stato non potrà non ripercorrerla con la mente tra le righe di questo romanzo!

“Se ci accorgiamo di aver fatto un errore, bisogna correggerlo il prima possibile”.

Lo consiglio vivamente a chi ha voglia di dedicarsi ad una lettura poco impegnativa ma molto piacevole.

Nessun commento:

Posta un commento