Cerca nel blog

giovedì 12 novembre 2015

L'innocente a cura di Katia Fortunato

Autore: David Baldacci Ford
Titolo: L’innocente
Genere: Thriller
Pagine: 544
Data di pubblicazione: 2012
Casa editrice: Time crime


Un assassino spietato e una ragazzina. Esiste una coppia più letale? Una casa, una famiglia, una vita normale: queste sono alcune delle cose che Will Robie non potrà mai avere, un obiettivo impossibile da raggiungere, quasi quanto quelli che il lavoro gli impone. Narcotrafficanti, terroristi, ricchi sceicchi e criminali di ogni genere: se gli Stati Uniti ordinano, lui esegue, e questi individui spariscono dalla faccia della terra. Ma cosa succede quando entra in gioco la coscienza e non premere quel grilletto innesca una serie di reazioni pericolose a catena? Robie dovrà scoprirlo presto, e non da solo. Con lui ci sarà una ragazzina dall’intelligenza acuta che tutto a un tratto rappresenterà una ragione di vita per l’uomo, tanto da spingerlo a mettere in gioco quello che di più prezioso possiede, e che tante volte gli ha permesso di dedicarsi con tutto sé stesso alla sua missione: La propria solitudine.



“Bisogna prendere la vita come viene. Non dà tregua, non risparmia sentimenti. Non pone limiti al dolore. Non argina la felicità.”

   Baldacci mi piace, non posso negarlo. Il libro è carino, scritto bene, avvincente, solo che stavolta, più che l’interessamento alla trama, lo spingermi a leggerlo è stata l’intuizione del colpevole appena apparso nella storia. Intuizione che ha trovato conferma nel finale. Delle due, l’una: o era una scelta di Baldacci, quella di farlo capire subito o io ho letto talmente tanti thriller da capirlo in automatico. Nel complesso carino. La ragazzina è in gamba e mi fa tenerezza; lui è un duro dal cuore tenero; lei, una che non si fa mettere i piedi in testa. Un classico, per intenderci. E anche questa volta vincono i buoni. Consigliato a chi non ha grandi aspettative, ma vuole passare due, tre ore in relax.

“ -Hai pensato a tutte le mosse in anticipo. Ottimo. Per caso giochi a scacchi?–
-Gioco alla vita.- “

Nessun commento:

Posta un commento